La crostata alla melagrana e pistacchi è un dolce autunnale, realizzato con un guscio di pasta frolla ai pistacchi e un ripieno di gelo di melagrana, con il suo bellissimo colore rosa, che contrasta con il verde dei pistacchi.

La ricetta prevede, pertanto, due preparazioni: prima si parte dalla realizzazione della pasta frolla e, a seguire, si prepara il gelo di melagrana, realizzato soltanto con succo di melagrana, amido e zucchero.

La crostata è ideale per il dopo pasto, ma anche a merenda ha il suo perché, soprattutto se accompagnata da una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta.

Vediamo come prepararla.

Ingredienti crostata gelo di melagrana e pistacchi

Per la frolla ai pistacchi

Quantità Ingrediente
350 gr Farina 00
100 gr Farina di pistacchi
150 gr Burro freddo
150 gr Zucchero
3 Uova medie
1 pizzico Sale

Per il gelo di melagrana

Quantità Ingrediente
1 l Succo di melagrana (circa 6 melograni grandi)
200 gr Zucchero
100 gr Amido di mais

Ingredienti

Quantità Ingrediente
80 gr Granella di pistacchi
ingredienti crostata melograno pistacchi

Preparazione crostata pistacchi e melagrano

Per preparare la crostata al gelo di melagrana e pistacchi, iniziate dalla pasta frolla al pistacchio, seguendo questa ricetta.

Trascorso il tempo di riposo, stendete la frolla con un mattarello su un ripiano ben infarinato, arrivando a uno spessore di circa 3 mm. Rivestite con la frolla le teglie che preferite, precedentemente imburrate: io ho usato una teglia per crostate rettangolare e degli stampi per crostatine.

Eliminate la frolla che fuoriesce dallo stampo passando un mattarello lungo i bordi e verso l’esterno, oppure tagliandola con un coltello a livello della teglia. Fate aderire bene la frolla agli stampi imburrati, spingendola con le mani verso le superfici degli stampi. Bucherellate la base della frolla al pistacchio con i rebbi di una forchetta.

frolla stesa

Procedete con la cottura in bianco: adagiate della carta forno sulla base della frolla e riempite le cavità con fagioli secchi o sale grosso, così da non far gonfiare la base e mantenere, così, il guscio ben definito. Cuocete la frolla grande in forno statico pre-riscaldato a 180 ° per 30 minuti, poi eliminate i fagioli e la carta forno e proseguite la cottura per altri 5-10 minuti, finché sarà dorata. Cuocete invece le crostatine in forno statico pre-riscaldato a 180 ° per 20 minuti, poi eliminate i fagioli e la carta forno e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

Tirate fuori dal forno i gusci di frolla cotti, aspettate 10 minuti ed estraeteli dagli stampi. Ponete questi ultimi su una gratella o un tagliere a raffreddare.

cottura in bianco crostata

Una volta freddi, potete procedere con la preparazione del gelo di melagrana: aprite le melagrane e raccoglietene i chicchi in una ciotola, eliminando la parte esterna e la parte interna bianca. Frullate i chicchi in un mixer fino a ottenere il succo.

chicchi di melograno

Filtrate il succo ottenuto attraverso un colino, fino a recuperare 1 litro di succo.

succo di melograno filtrato

Mettete 200 ml di succo in una ciotola e aggiungete l’amido attraverso un setaccio, quindi mescolate con una frusta a mano per farlo sciogliere.

preparazione gelo di melograno

Versate gli 800 ml di succo di melagrana rimanenti in un tegame e aggiungete lo zucchero; mescolate e portare a bollore finché lo zucchero si sarà sciolto.

Versate il succo caldo nell’amido sciolto e mescolate con una frusta a mano per amalgamare i composti. Rimettete tutto sul fuoco e cuocete finché la crema si sarà addensata (pochi secondi dopo il bollore), mescolando continuamente con una frusta a mano.

gelo di melograno

Spegnete e versate subito la crema nei gusci di crostata, utilizzando un mestolo o un cucchiaio, e livellate. Cospargete la farcia di melagrana con granella di pistacchi e riponete il dolce in frigorifero per almeno due ore.

crostata di melograno e pistacchi

Tirate fuori dal frigorifero le crostate 20 minuti prima di mangiarle.

crostata al melograno
ricetta crostata melograno pistacchi
crostata alla melagrana e pistacchi

Una vasata e alla prossima ricetta! 🙂


Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la CROSTATA AL GELO DI “MELLONE” (GELO DI ANGURIA).