Il purè di cavolfiore e patate è un contorno light cremoso, ideale anche per chi è a dieta e vuole contenere le calorie, perché è senza burro ed è realizzato esclusivamente con cavolfiore, patate, latte scremato, sale, pepe, noce moscata e poco olio e parmigiano.

Si tratta di un’ottima variante del tradizionale purè di patate, sicuramente più leggero, dato che vengono appunto usati ingredienti meno grassi.

Se non avete problemi di linea e volete realizzare un purè di cavolfiore più ricco, allora sostituite l’olio con 30 g di burro e il latte scremato con quello intero. Anche se, in realtà, il purè è buonissimo anche nella sua versione light. 🙂

Il purè di patate e cavolfiore è un contorno di verdure perfetto da abbinare a secondi di carne o pesce, soprattutto durante il periodo autunnale e invernale, quando il cavolfiore è di stagione ed è ancora più saporito. E poi è anche il piatto giusto per far mangiare le verdure ai bambini e fare il pieno di vitamine.

La ricetta che trovate di seguito è per circa 3-4 persone. La sua cremosità e delicatezza vi conquisteranno! Vediamo come prepararlo.

Ingredienti purè cavolfiore e patate

Quantità Ingrediente
400 gr Cavolfiore (peso da cotto)
400 gr Patate (peso da cotte e senza buccia)
200 ml Latte scremato o p.s.
1 cucchiaio Olio di oliva
2 cucchiai Parmigiano grattugiato
q.b. Sale
q.b. Pepe
q.b. Noce moscata
ingredienti pure di cavolfiore

Preparazione purè di cavolfiore

Per preparare il purè di cavolfiore, per prima cosa pulite il cavolfiore, eliminando il tronco e ricavando le cime; sciacquatele e cuocetele in acqua bollente leggermente salata per 30 minuti o finché il cavolfiore sarà morbido. Se avete una pentola a pressione, potete cuocere il cavolfiore là per velocizzare l’operazione.

Scolate il cavolfiore cotto, mettetelo in un contenitore alto e frullatelo con un minipimer così da ottenere una crema liscia. Tenete da parte.

cavolfiore cotto e frullato

Mentre cuocete il cavolfiore, mettete le patate con tutta la buccia in un tegame, dopo averle sciacquate, quindi copritele con acqua fredda. Mettete la pentola sul fuoco e fate cuocere per circa 30 minuti dal bollore o finché, inserendo un coltello all’interno delle patate, questo affonderà senza problemi; significa che le patate sono pronte. Ci tengo a precisare che il tempo di cottura potrebbe variare a seconda della grandezza delle patate: più sono grandi, più tempo ci vorrà e viceversa.

Se avete una pentola a pressione, potete cuocere le patate là per velocizzare l’operazione.

Scolate le patate, mettetele su un tagliere e lasciatele intiepidire per 15 minuti, poi pelatele con un pelapatate, così da eliminare la buccia.

patate cotte e pelate

Schiacciate le patate con lo schiacciapatate, raccogliendole in un ampio tegame. Versate anche il cavolfiore frullato, un pizzico di sale, una spolverata di pepe e noce moscata, l’olio e il parmigiano grattugiato. Mescolate con un cucchiaio di legno e mettete la pentola sul fuoco.

preparazione pure cavolfiore patate

Unite il latte bollente e mescolate per avere un composto liscio, facendo stringere il composto sul fuoco per circa 10 minuti o finché otterrete una morbida purea di patate e cavolfiore.

pure light con latte

Spegnete il fuoco e spostate il purè in una ciotola. Decorate con un ciuffo di basilico o rosmarino fresco, per dare un tocco di colore.

pure di cavolfiore e patate
ricetta pure cavolfiore

Alternativa di cottura in forno

Per rendere il purè più sfizioso, potete aggiungere del parmigiano grattugiato sulla superficie e gratinarlo in forno con la funzione grill a 220 °C per 5-10 minuti. Si formerà una piacevole crosticina che lo renderà ancora più buono.

Varianti purè di patate

Come avete visto, preparare il purè di cavolfiore e patate è facilissimo. Se volete provare altre varianti di purè con verdure, potete sostituire il cavolfiore con i broccoli, i carciofi o le zucchine, seguendo lo stesso procedimento indicato sopra: cuocete le verdure e poi frullatele così da ottenere una purea, che verrà aggiunta alle patate schiacciate per procedere come da ricetta indicata sopra. È facilissimo e potete sbizzarrirvi con le verdure che preferite. 🙂

Una vasata e alla prossima ricetta!


Se vi è piaciuta questa ricetta e volete abbinarla a un altro piatto light, guardate la ricetta dei BOCCONCINI DI TACCHINO ALL’ARANCIA E CURCUMA.