Ricordo ancora quando ho assaggiato per la prima volta i Raffaello della Ferrero. Mi sono innamorata subito del loro gusto! La morbidezza della crema, il cioccolato bianco, la mandorla, il cocco… da allora è diventato il mio dolcetto Ferrero preferito! E credetemi che non è stato facile battere il Ferrero Rocher, che fino a quel momento occupava la prima posizione nella mia classifica.

In questi giorni in cui la TV ripropone prepotentemente gli spot dei Raffaello (ehhh Natale si avvicina! Vorrete mica lasciare i vostri ospiti senza Raffaello???), ho pensato che sarebbe stato bello riprodurli, così eccomi qui, con la ricetta dei Raffaello fatti in casa! Il sapore è davvero identico 🙂 E vedrete che anche i vostri ospiti si innamoreranno di queste praline di cioccolato bianco, mandorle e cocco, dolcetti prelibati e gustosi!

INGREDIENTI per circa 30 Raffaello:
300 g di wafer alla vaniglia
100 g di cocco rapé
100 g di mandorle pelate
200 g di cioccolato bianco
180 g di latte intero
50 g di zucchero
70 g di olio di semi di arachidiingredienti raffaelloPREPARAZIONE:
Per preparare i vostri Raffaello , per prima cosa mettete in un mixer 50 g di mandorle con lo zucchero e tritate tutto alla massima velocità, fino a ottenere una polvere.come preparare i raffaello ferreroAggiungete il cioccolato bianco a pezzetti e continuate a tritare; quindi aggiungete anche l’olio di semi e il latte. Tritate tutto alla massima velocità per qualche minuto, finché il composto sarà morbido e omogeneo.come fare i raffaelloIn un altro mixer, tritate i wafer e aggiungeteli alla crema iniziale, tritando ancora fino ad amalgamare il tutto. Mettete in frigorifero a riposare per almeno un’ora.ricetta raffaello fatti in casaTrascorso il tempo, riprendete l’impasto, formate velocemente delle palline non troppo grosse, inseritevi una mandorla al centro e passatele nel cocco rapé.come fare i raffaello ferreroRiponete nuovamente in frigorifero e fate riposare per almeno un’ora prima di servire.raffaello fatti in casaIMG_9469Se non li mangiate subito tutti (al contrario di come ho fatto io 😛 ), riponeteli in frigorifero in attesa del prossimo assaggio.

Qui trovate anche la video-ricetta:


Una vasata e alla prossima! 🙂