Le sfinci di San Giuseppe sono dolci della tradizione siciliana che si preparano e consumano principalmente il 19 marzo, per la festa di San Giuseppe, come dice il nome stesso. Ok, rettifico subito, perché se sei nato a Palermo non si aspetta il 19 marzo per gustare questo prelibato dolce di ricotta, poiché la sfincia è un evergreen, un must-eat che ricorre con frequenza la domenica sulle tavole dei palermitani, insieme ai più famosi cannoli o alla cassata, tutti dolci con ricotta.

Provate a passare da una pasticceria palermitana in qualsiasi periodo dell’anno. Troverete sicuramente anche la sfincia di San Giuseppe, con la sua consistenza morbida e spugnosa, ricoperta da una crema di ricotta zuccherata, condita con gocce di cioccolato e decorata con granella di pistacchi, scorzetta d’arancia candita e ciliegia candita.

Solitamente ogni sfincia è di grosse dimensioni, per cui sfido a mangiarne una intera. Ovviamente questo non vale per i siciliani, che sono allenati. 😛

La ricetta delle sfinci di San Giuseppe che trovate di seguito è per circa 12 sfinci. Allacciate i grembiuli e iniziamo! 🙂

Ingredienti sfinci di San Giuseppe

Per l'impasto delle sfinci

Quantità Ingrediente
200 gr Farina 00
200 ml Acqua
4 Uova grandi
40 gr Strutto
4 gr Sale
1 pizzico Bicarbonato

Per la frittura

Quantità Ingrediente
q.b. Olio di semi per friggere o strutto

Per la crema di ricotta

Quantità Ingrediente
600 gr Ricotta di pecora
300 gr Zucchero
70 gr Gocce di cioccolato

Per decorare

Quantità Ingrediente
q.b. Granella di pistacchi
12 Ciliegie candite
12 Scorzette di arancia candite
ingredienti Sfinci di San Giuseppe

Preparazione sfinci di San Giuseppe

Prima di iniziare a preparare le sfinci di San Giuseppe, ricordate di mettere la ricotta a scolare per qualche ora, meglio ancora per tutta la notte, così da eliminare il siero.

Seguito questo piccolo accorgimento, iniziate dall’impasto: mettete in un tegame l’acqua, lo strutto e il sale, quindi portate a bollore, mescolando con un cucchiaio di legno per far sciogliere lo strutto.

preparazione impasto sfinci siciliane con ricotta

Appena il liquido sarà arrivato a bollore, versate tutta insieme la farina e mescolate energicamente con il cucchiaio di legno finché l’impasto sarà ben amalgamato e compatto. Risulterà abbastanza duro e si dovrà staccare dalle pareti.

impasto sfinci palermitane

Spegnete e spostate l’impasto in una ciotola. Lasciate raffreddare l’impasto (per favorire il raffreddamento, mescolatelo con il cucchiaio oppure lavoratelo per 5 minuti in planetaria con una frusta a foglia), poi unite il bicarbonato e un uovo alla volta, incorporandolo bene all’impasto con il cucchiaio di legno o con la frusta a foglia in una planetaria. Non incorporate l’altro uovo, se quello precedente non è completamente assorbito. L’impasto dovrà risultare appiccicoso. Fate riposare l’impasto per 15 minuti.

impasto sfinci palermitane

Nel frattempo, in un tegame fate scaldare l’olio di semi, portandolo a una temperatura di circa 140°-145°C: deve essere caldo, ma non troppo, perché le sfinci avranno bisogno di cuocere nella frittura per un tempo prolungato (almeno 10-15 minuti). Versate, allora, cucchiaiate di impasto nell’olio, per un massimo di 3 cucchiaiate (e quindi sfinci) alla volta, perché poi le sfinci cresceranno e devono avere lo spazio per espandersi. Come detto, dovranno restare a friggere per almeno 10-15 minuti. In alternativa, potete friggerle nello strutto, come da ricetta siciliana originale.

Girate spessissimo le sfinci per farle dorare bene su tutti i lati e ogni tanto spingetele anche verso il basso, così da favorire l’apertura e farle sviluppare bene.

sfinci di San Giuseppe fritte

Una volta gonfie e dorate, scolate le sfinci e spostatele in una pirofila con carta assorbente. Proseguite fino a esaurimento dell’impasto.

Fate raffreddare completamente le sfinci siciliane a temperatura ambiente.

preparazione sfinci siciliane

Nel frattempo, preparate la crema di ricotta, seguendo la ricetta che trovate qui, ma con le dosi indicate negli ingredienti sopra: in una ciotola, mescolate bene la ricotta con lo zucchero. Setacciate il composto due volte e poi unite le gocce di cioccolato, quindi amalgamatele bene. Se le sfinci devono ancora finire di raffreddarsi, coprite la crema di ricotta con pellicola per alimenti a contatto e riponetela in frigorifero finché le sfinci saranno ben fredde.

Quando le sfinci sono fredde, spalmate la crema di ricotta a cucchiaiate sopra ogni sfincia, così da coprirla bene. La crema deve essere abbondante. 😀 Se volete rendere la sfincia ancora più ricca, farcitela anche all’interno con un sac à poche – in questo caso, prevedete una quantità maggiore di crema di ricotta.

Decorate le sfinci con una spolverata di zucchero a velo, un po’ di granella di pistacchi, una scorzetta di arancia candita e una ciliegia candita.

ricetta sfinci di San Giuseppe

Portate in tavola e “arricriatevi”! (Termine siciliano che, tradotto, sarebbe tipo “godetene in modo intenso”.)

Sfinci di San Giuseppe

Una vasata e alla prossima ricetta! 🙂