L’estate sta finendo e la susina se ne va… lo so, battuta tristissima che riprende la canzone dei Righeira, ma mi serviva solo per introdurre la ricetta di oggi, cioè la torta rustica di susine nere e cioccolato, uno dei miei dolci estivi preferiti 🙂

E visto che le susine stanno davvero per finire, potremmo definitivamente salutare l’estate con questa ricetta semplice e gustosa perfetta per la colazione o per la merenda! Che ne dite? Per me è stato amore a primo morso!

INGREDIENTI:
140 g di farina 00
100 g di farina di mandorle
1/2 bustina di lievito (8 g)
175 g di burro morbido
150 g di zucchero + 2 cucchiai
1 pizzico di sale
2 uova
5 susine grosse
100 g di cioccolato fondenteingredienti torta rustica di susine nere e cioccolatoPREPARAZIONE:
Miscelate con un cucchiaio la farina 00 e il lievito setacciati, la farina di mandorle e il sale.preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 1Aggiungete il burro morbido a pezzetti e amalgamate con le fruste.preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 2preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 2Unite lo zucchero e le uova.preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 3preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 3Aggiungete all’impasto il cioccolato tritato grossolanamente e 3 susine lavate, mondate e tagliate a pezzi e mescolate con un cucchiaio per amalgamare il tutto.preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 4preparazione torta rustica di susine nere e cioccolato - step 4Versate l’impasto in una tortiera da 24 cm di diametro imburrata e infarinata e livellatelo; completate distribuendo sopra al composto la restante frutta tagliata a pezzi e i 2 cucchiai di zucchero semolato.torta rustica di susine nere e cioccolatoInfornate e cuocete in forno statico pre-riscaldato a 180° per 40-45 minuti. La torta di susine nere e cioccolato si presenterà così!torta rustica di susine nere e cioccolatotorta rustica di susine nere e cioccolatotorta rustica di susine nere e cioccolatoUna vasata e alla prossima ricetta! 🙂