È alta, soffice e candida, con un nome che ti fa sentire subito in paradiso: l’Angel Cake! La famosa torta americana è probabilmente una delle più leggere e semplici nei sui ingredienti, essendo preparata soltanto con albumi, zucchero, farina, sale, cremor tartaro e aromi, senza olio, né burro. Pensate, questa torta di albumi è così soffice e leggera che è stata definita “il cibo degli angeli”, da cui deriva il suo nome, Angel Cake.

Per preparare l’Angel Cake, dovrete dotarvi dell’apposito stampo per Angel Cake, composto da un cilindro alto con fondo estraibile e tre piedini posizionati sul bordo che serviranno a far raffreddare la torta capovolta, così da non far scendere il dolce una volta estratto dal forno, mantenendolo voluminoso. Ecco perché lo stampo non deve assolutamente essere imburrato.

Il ciambellone americano è ottimo mangiato da solo con un po’ di zucchero a velo, ma è anche un dolce versatile che può diventare la base per altri dolci farciti con creme e/o decorati con glasse. Inoltre, è una ricetta perfetta per riciclare gli albumi avanzati, quindi non buttateli la prossima volta e usateli per preparare l’Angel Cake.

Vediamo allora, di seguito, come fare l’Angel Cake secondo la ricetta originale.

Ingredienti per l'Angel Cake

Quantità Ingrediente
450 gr Albumi (circa 15 albumi)
280 gr Zucchero
150 gr Farina 00
8 gr Cremor tartaro
3 gr Sale
1 bacca Vaniglia
1 Limone (scorza grattugiata)

Per decorare

Quantità Ingrediente
q.b. Zucchero a velo
ingredienti angel cake

Preparazione Angel Cake

La ricetta della Angel Cake prevede l’uso di albumi a temperatura ambiente, accortezza da tenere a mente per un risultato ottimale. Montate, quindi, gli albumi a temperatura ambiente e il cremor tartaro con le fruste elettriche. Appena gli albumi iniziano a diventare bianchi, aggiungete i semi della bacca di vaniglia e la scorza grattugiata del limone.Angel-cake_step1Amalgamate e lo zucchero in 3 tempi, finendo di montare. Unite anche il sale setacciato e incorporatelo con le fruste.Angel-cake_step2Incorporate delicatamente la farina setacciata in 3 tempi, con una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Angel-cake_step3Versate l’impasto nello stampo tipico della Angel Cake. Importantissimo per la buona riuscita del dolce: lo stampo NON deve essere infarinato, perché dopo la cottura dovrete capovolgere il dolce che dovrà quindi resistere all’attrito e non fuoriuscire.
Livellate il composto con una spatola e cuocete l’Angel Cake in forno statico pre-riscaldato a 190° per circa 30 minuti.Angel-cake_step4Controllate la torta dopo 15 minuti ed eventualmente coprite il dolce con carta stagnola, se dovesse iniziare a scurirsi in superficie.

Fate la prova stecchino: inserite uno spiedino di legno nel ciambellone e, se ne esce asciutto, l’Angel Cake è pronta. Tiratela fuori dal forno e mettetela a testa in giù, poggiata sui piedini dello stampo. Come detto, è importante non aver imburrato e infarinato lo stampo precedentemente, altrimenti la torta sarebbe fuoriuscita una volta capovolta. Invece l’Angel Cake deve restare capovolta nello stampo fino a completo raffreddamento, così da mantenere il suo volume e non farla sgonfiare. Angel-cake_step5Passate un coltello lungo i bordi del ciambellone per favorirne la fuoriuscita. Poi passate il coltello sotto la base dello stampo che sarà ancora attaccata alla torta – ricordo che lo stampo della Angel Cake ha il fondo removibile.Angel-cake_step6Mettete su un piatto o vassoio e cospargete con abbondante zucchero a velo.Angel-cake_preparazioneTagliate a fette la vostra morbidissima Angel Cake e gustatela.angel cakeUna vasata e alla prossima ricetta! 🙂