La Chiffon Cake all’arancia è un dolce americano alto e soffice, simile a un ciambellone, ideale per la colazione o la merenda, accompagnato da una spremuta d’arancia o una tazza di tè.

Si presta anche come base per una torta farcita, grazie alla sua consistenza morbidissima che la rendono perfetta per una torta ripiena, da farcire ad esempio con una crema chantilly o una crema pasticcera al cioccolato.

Il suo sapore agrumato e la sua leggerezza vi conquisteranno al primo assaggio!

Prima di iniziare, dovete sapere che nella ricetta della chiffon cake è previsto l’uso del cremor tartaro, un agente lievitante naturale che, in questo caso, svolge il ruolo fondamentale di stabilizzare gli albumi, cioè quelli che renderanno il nostro dolce soffice e arioso. Questo prodotto si trova facilmente in tutti i supermercati, quindi non entrate in crisi se lo vedete tra gli ingredienti della ricetta. Fa davvero la differenza. 🙂

Vediamo, allora, come preparare questo morbidissimo ciambellone americano all’arancia, secondo la ricetta originale con cremor tartaro.

Ingredienti Chiffon Cake all’arancia

Per l'impasto della Chiffon Cake

Quantità Ingrediente
5 Uova grandi
250 gr Zucchero
230 gr Farina 00
200 ml Succo di arancia spremuta
1 Arancia (scorza grattugiata)
16 gr Lievito per dolci
8 gr Cremor tartaro
1 pizzico Sale
100 ml Olio di semi di girasole

Ingredienti

Quantità Ingrediente
125 gr Zucchero a velo
3 cucchiai Succo di arancia spremuta

Per la decorazione

Quantità Ingrediente
1 Arancia

Preparazione Chiffon Cake all’arancia, ricetta originale

Per preparare la chiffon cake all’arancia, separate i tuorli dagli albumi, mettendoli in due ciotole diverse – i tuorli dovranno stare in una ciotola abbastanza capiente, perché è dove verrà lavorato e completato l’impasto.

Montate gli albumi a neve ferma con le fruste.

Unite il cremor tartaro e mescolate giusto il tempo di incorporarlo. Tenete da parte. 

Nella ciotola contenente i tuorli unite lo zucchero e mescolate con le fruste elettriche o con una frusta a mano. Non si devono montare, ma si devono solo amalgamare.

Unite l’olio di semi di girasole e mescolate nuovamente.

Unite anche la spremuta d’arancia filtrata attraverso un colino e la scorza grattugiata di un’arancia, quindi amalgamate sempre con le fruste. 

Aggiungete anche la farina, il lievito e il sale attraverso un setaccio, così da non formare grumi. Mescolate con le fruste elettriche finché gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Per ultimo, aggiungete in due tempi gli albumi montati al composto, utilizzando rigorosamente una spatola, affinché non si smontino. Incorporateli delicatamente, con movimenti dal basso verso l’alto. Il risultato finale sarà un composto gonfio e arioso.

Versate l’impasto della chiffon cake all’arancia nell’apposito stampo per Angel e Chiffon Cake. È importantissimo che questo non sia né imburrato, né infarinato, poiché, una volta sfornato, il dolce dovrà essere messo a testa in giù fino a raffreddamento – per questo serve l’apposito stampo con i piedini; in questo modo, il dolce non scivola via e rimane ben saldo. Cuocete in forno statico pre-riscaldato a 160 °C per circa 60 minuti, oppure in forno statico ventilato a 150 °C per 60 minuti. Dopo circa 40 minuti di cottura, poggiate della carta alluminio sullo stampo per coprire la parte superiore del dolce, qualora dovesse iniziare a scurirsi troppo.

Fate comunque la prova stecchino per verificare la cottura del dolce, dato che ogni forno è differente e potrebbe volerci più o meno tempo di quello indicato: inserite uno spiedino di legno (poiché il dolce è molto alto e profondo) all’interno del ciambellone e, se ne esce asciutto, allora il dolce è pronto. Tirate la chiffon cake fuori dal forno e capovolgete lo stampo, mettendolo sui piedini, quindi fatela raffreddare a testa in giù.

Una volta fredda, girate nuovamente lo stampo e passate un coltello lungo la circonferenza, così da estrarre il dolce.

Mettete lo stampo di nuovo a testa in giù e passate un coltello lungo la base del dolce, così da far staccare anche la parte inferiore dello stampo (ecco perché serve questo stampo specifico).

Spostate il dolce su un piatto da portata e passate alla preparazione della glassa all’arancia per la chiffon cake: in una ciotola, mescolate lo zucchero a velo con 3 cucchiai di spremuta d’arancia filtrata e mescolate con un cucchiaio.

Versate la glassa ottenuta sulla chiffon cake e livellatela con una spatola.

Decorate con fettine d’arancia, tagliate a metà.

Lasciate riposare il dolce a temperatura ambiente, finché la glassa si sarà solidificata.

ricetta chiffon cake arancia

Varianti

Chiffon cake all’arancia e cioccolato

L’abbinamento arancia e cioccolato è un grande classico che non delude mai. Anche in questo caso, potete realizzare una chiffon cake all’arancia e cioccolato aggiungendo 120 g di gocce di cioccolato all’impasto, e poi preparando una glassa al cioccolato con 150 g di cioccolato fondente e 100 ml di latte. Basterà mettere il cioccolato spezzettato in una ciotola, aggiungere il latte caldo e mescolare con un cucchiaio fino a scioglimento; oi versare la glassa sul dolce e decorare sempre con fettine di arancia.

Chiffon cake arancia e cannella

Anche l’accostamento arancia e cannella è un must. In questo caso, basterà aggiungere un cucchiaino di cannella all’impasto nel momento in cui aggiungete le polveri, per dare quel gusto in più, se vi piace.

Chiffon cake arancia e limone

Potete realizzare una chiffon cake agrumata con arancia e limone, semplicemente aggiungendo anche la scorza di un limone e un cucchiaino di succo di limone all’impasto. Inoltre, nella glassa mettete due cucchiai di succo di arancia e uno di limone, invece di mettere solo il succo d’arancia.

Chiffon cake senza glutine

Se volete realizzare una chiffon cake all’arancia senza glutine, vi basterà sostituire la farina prevista nella ricetta con 150 g di farina di riso e 80 g di fecola di patate. Aggiungete le polveri esattamente nel momento in cui è prevista la farina e continuate come da ricetta.

Come conservare il dolce

Il dolce si conserva a temperatura ambiente per un massimo di 3-4 giorni, se ben coperto con un coperchio o se inserito in un contenitore ermetico.

Una vasata e alla prossima ricetta!


Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche l’ANGEL CAKE, un dolce sofficissimo a base di albumi.

  • 44
    Shares